Legislazione

MEZZI,ATTREZZI ED AUSILI PER L’ESERCIZIO DELL’ATTIVITA’ VENATORIA

fondo chiuso

           L’esercizio venatorio è disciplinato dall’ ART. 12 della legge n° 157 / 1992 ed è consentito con l’uso di:

  • Fucile con canna ed anima liscia fino a due colpi,a ripetizione e seniautomatico, con un colpo in canna e caricatore che non possa contenere più di due cartucce di calibro non superiore al 12.
  • Fucile con canna ad anima rigata a caricamento singolo e manuale o a ripetizione semiautomatica di calibro non inferiore a millimetri 5,6 con bossolo a vuoto di altezza no inferiore a millimetri 40.
  • Fucile a due o tre canne ( combinato), di cui una o due ad anima liscia di calibro non superiore al 12 ed una o due ad anima rigata di calibro non inferiore a 5,6 millimetri con bossolo a vuoto di altezza non superiore a millimetri quaranta.
  • Arco
  • Falco : è consentito altresì l’uso di falchi addestrati riprodotti esclusivamente in cattività in conformità alle leggi vigenti ( IN REGIONE LOMBARDIA APPARTENENTI ESCLUSIVAMENTE A SPECIE AUTOCTONE), alle convenzioni internazionali ed alle direttive comunitarie.
  • L’addestramento dei falchi in periodo di caccia chiusa può avvenire previo rilascio di permesso da parte delle province e non deve in alcun caso provocare la predazione di fauna selvatica.

Il Falconiere quindi è soggetto alle stesse leggi dei Cacciatori e deve essere in possesso di regolare Porto di Fucile ad uso caccia ,Tesserino Venatorio Regionale e deve provvedere al pagamento dell’ Ambito Territoriale di Caccia o del Comprensorio Alpino di Caccia. Nei Periodi che intercorrono la chiusura della Stagione Venatoria il Falconiere, se lo desidera, può continuare a cacciare con il suo falco in Zone Addestramento Cani e Falchi di tipo “C” con abbattimento tutto l’anno, oppure nelle Aziende Agrituristiche Venatorie. Su rilascio delle Amministrazioni Provinciali possono anche essere istituite Zone Addestramento Falchi in periodo di Caccia Chiusa, ricadenti in A.T.C. o C.A.C. anche se in questo caso è fatto divieto assoluto di effettuare predazione su fauna selvatica.

DSC02270